Lettori fissi

lunedì 20 marzo 2017

LA VICINA...


La Vicina,amica di mia moglie....
Che meraviglia e che eccitazione indescrivibile,esere in bagno uscire dalla doccia,nudo chiamare la propria moglie per farsi fare il phone , e vedere arrivare la vicina,amica di entrambi, che con disinvoltura prende in mano il phone e ti dice che me lo fa lei, “perché tua moglie sta facendo il giardino e non può ” io rimango come sono, con il mio cazzo libero,e la lascio fare…Lei mi dice di stare tranquillo che non mi guarda, ma io vedo dallo specchio che lei guarda il mio cazzo che nel frattempo è cresciuto timidamente. Le rispondo di non preoccuparsi che va tutto bene. 
Ma io vorrei metterle la lingua in bocca e passarle la mano sotto la gonna per sentire la sua fica….e mangiargliela tutta,leccarla ovunque, vorrei fare l'amore con lei, è una bella 50enne,sana, ed elegante.
Ma non riesco sapendo quanto è attaccata a mia moglie, almeno non ora, non così con la mia signora nei dintorni….Sono molto eccitato all'idea che ora lei mi abbia visto, che ha fatto sua la visione delle mie nudità.
Ora siamo più vicini, abbiamo un segreto in comune.

domenica 30 ottobre 2016

UN PO DI TEMPO FA......

Peter e Karina
Qualche tempo fa, mi trovavo in campeggio sul lago di Garda,alloggiavo in un bungalow,e spesso restavo sulla veranda a prendere il sole,ascoltando un po di musica e leggendo. in parte a me c'era una coppia di tedeschi sui 50 anni,lei robusta ma soda, lui atletico un poco sovrappeso. una coppia simpatica e allegra.
Spesso mi sorridevano ed io restavo un poco spiazzato,poi mi invitarono a bere della birra,io accetai un paio di volte,capii che la cosa era un poco forzata,fuori dai normali canoni,ma feci finta di niente e continuai a scherzare con loro.
Poi fu il turno di invitare loro da me. cominciammo a bere birra,io poco a dire il vero,perche volevo dominare la situazione….misi sul tavolo una bottiglia di grappa che avevo acquistato nel pomeriggio per l'occasione. La serata era piacevole si rideva e scherzava,con una buona confidenza,quasi ci si conoscesse da anni.
Poi, verso la mezzanotte loro molto allegri io quasi sano,lui si alzo e disse che andava a sdraiarsi perché era stanco. Saluto’ e spari nel suo bumgalow.
Lei rimase sdraiata sul mio lettino sorridendo e facendomi capire che lui era Kaput. E rideva….Le chiesi se se lei avesse sonno o era stanca,lei mi disse che stava benissimo,non si parlava molto perche io non capivo il tedesco e loro parlavano poco l'italiano,poi si usava un po l'inglese.Eravamo vicini,sdraiati sui lettini,io incominciai a valutare la “cattura” e le guardavo i seni gonfi e pieni,lei se ne accorse e mi sorrise,chiedendomi se mi piacevano.
Io la guardai serio negli occhi e le dissi di alzarsi e venire dentro con me. Mi alzai ed entrai,seguito da lei.
Appena chiusa la porta,la incollai alla parete mettendole una mano tra le cosce e la lingua in bocca….che si dichiuse offrendomi la lingia….ci baciammo on enorme trasporto e passione ci leccavamo il palato i denti la lingua,mentre la mia mano era penetrata nella sua fica bagnata e larga. Ci spogliammo e andammo sul letto,mi cerco’ il cazzo con le mani e prese a leccarmelo dalla punta al buco del culo. Mi stava mangiando tutto,mi ingoiava le palle e mi scapellava il cazzo.Era una vera furia…assatanata. Presi tempo le spalancai le cosce e cominciai a sditalinarla prima con due dita,poi con tre molto velocemente a fondo,mentre le leccavo mordevo le tette…incominciò ad ansimare e ad agitare il bacino mentre io continuavo con estrema decisione e forza a pomparla con le tre dita in profondita,si mise a urlare,singhiozzare,godeva come una cagna in calore,le dissi di stare zitta che suo marito ci avrebbe sentito. Lei ridendo mi disse:“ no problem” Io guardandola le dissi “ok se al cornuto va bene…” E lei sempre ridendo mi disse:“ si,ja cornuto”
Mi eccitai e caricai ancor di piu. Aveva squirtato tutto il letto la troia,allora tolsi la mano e mentre le mangiavo la bocca e le passavo la lingua sul palato le puntai la mia cappella gonfia e turgida come uno scalpello d'acciaio, feci roteare la cappela nel suo bucone di fica e con un colpo secco e deciso,le entrai fino all'utero. Lei lo senti’ perche gemette emanando un urlo soffocato…glielo tenni dentro sul fondo,contro l'utero,immobile premendolo,volevo che lo sentisse bene difatti incomincio’ a divincolarsi muovendo il bacino,a quel punto io cominciai a darglielo bene,dentro e fuori,piano,poi velocemente la chiavavo con forza la sentivo larga,aperta,scivolosa…..ci slittavo dentro,anche se io avevo un buon calibro di cazzo….lo tolsi per rallentare un poco e glielo misi in bocca, lei leccava e succhiava,poi mi sono stufato l’ ho fatta girare alla pecora le ho bagnato il buco del culo con le dita lavorandolo un poco sentii che lei si apriva alla mia volontà di farle il culo.
Appoggiai il mio cazzo durissimo al buco e piano piano entrai con tutta la cappella….rimasi fermo per abituarla,ma mi accorsi che lei era una veterana…perche la sentii rinculare piano cercando il cazzo…a quel punto entrai tutto di forza e la feci urlare trai suoi Ja ja….la stavo inculando tutta le mie palle battevano sulla sua fica…pompavo con gioia e passione e lei mi rinculava con forza.Non ce la facevo piu..le presi le tette e le strinsi per farle male mentre le gridavo che stavo sborrando nel suo culo, anche lei gridava e si menava il clitoride le straziavo i capezzoli e le scaricavo il mio seme nelle viscere. Poi uscii,mi sdraiai sul letto accanto a lei. Le dissi di non lavarsi,di andare a letto con il sapore di me e di farlo sentire a suo marito.
Lei sorrise e mi disse :“ lui sta aspettando”
La baciai lungamente e le dissi che era una femmina speciale,che ogni uomo vorrebbe.
Si alzo’ e torno’ nel suo bungalow.
Io rimasi sveglio,facendo girare il film che avevo appena vissuto, l'appagamento che quella femmina mi aveva donato,il piacere di aver chiavato,preso abusato della moglie di un altro.Lei che con i miei umori,il mio seme,il mio odore andava nel letto da suo marito che l'aspettava…
Ero felice di me,di essere un vero bull prepotente e cazzuto;
Quello che non sono piu ora!
Passai una settimana vivace e molto intense con loro.

lunedì 1 febbraio 2016

Te ne faccio dono.



“La mia assenza sarà una punizione per chi, quando poteva, non ha saputo dare valore alla mia presenza.”

venerdì 9 ottobre 2015

Ti Propongo.....



Ti propongo stanotte 
di trovare un accordo,
un dialogo tra il mio corpo e il tuo corpo
 una conversazione senza parole,
un silenzio di progetti,
che le tue dita interpretino 
il linguaggio delle mie dita.
Ti propongo, semplicemente,
di prolungare la carezza,
di non pianificare l’arrivo al culmine
 ma di navigare con il remo delle mie braccia
 senza affatto usare i salvagente
  o che il tempo tenga lo sguardo
 fermo sui bottoni della tua camicia.
Ti propongo un patto di sussurri,
un convegno di gemiti,
un monologo di grida,
che tutto quel che ci diciamo
sulla pelle rimanga scritto.
Ti propongo una notte interminabile,
lenta, lentissima, così lenta
 che quando ce lo domandiamo il mattino
 non sappiamo chi siamo
 né dove andiamo,
come se imparassimo di nuovo a leggere
 proprio come due bambini piccoli,
come se imparassimo di nuovo a scrivere
 sul pallido foglio del nostro corpo.
Ti propongo una lettura corporea
 dal prologo dei tuoi occhi 
all’epilogo della mia bocca.

Gloria Bosch

giovedì 1 ottobre 2015

Dogging


Arrivati al parcheggio,
Si fermano accanto ad un Autotreno in sosta; lui comincia ad accarezzare lei,la bacia e le alza la gonna ,la fa mettere in ginocchio sul sedile facendola abbassare su di lui con la testa...lei lo succhia facendo vedere quel che fa intenzionalmente...mentre il suo culo è esposto al finestrino dell'auto....lui le abbassa lo slip e lascia intravedere il taglio della fica e le due natiche sode....
Il camionista scende dal Tir toccandosi i pantaloni all'altezza del cazzo,già gonfio e si avvicina al finestrino. Lui,sussurra alla compagna qualcosa all'orecchio,e lei sorridendo scende dall'auto si avvicina al camionista che nel frattempo si slaccia i jeans e mette a nudo il suo uccello teso e gonfio,lei lo prende in mano mentre lui le tocca il culo e la fica già umida....a quel punto le prende la testa tra le mani e la abbassa sul suo cazzo duro,glielo infila in bocca e comincia a muoversi ritmicamente dentro e fuori la bocca di lei...le scopa la bocca con forza facendola lacrimare e procurandole conati di vomito.... Il suo compagno in auto fotografa e si mena  l'uccello per il piacere...di vederla usata da uno sconosciuto rozzo e animalesco....
Le estrae il cazzo dalla gola la gira di schiena e dopo averle alzato la gonna glielo mette dentro e comincia a pomparla con  foga e rabbia le da colpi profondi e decisi quasi a voler dimostrarle che è lui che comanda...che lui è il maschio vero,non il compagno che è in auto con lei..... Lei ansima ed emette versi soffocati....le piace essere presa così con violenza da quello sconosciuto bruto è volgare.
Dopo una decina di colpi più forti e profondi lui la stringe forte a se ,e le scarica tutto il suo seme dentro la fica noncurante,poi si stacca ,lo scappella 4/5 volte,per far vedere all'uomo di lei cosa ha dato alla sua donna. Sorridendo lo guarda,poi dice :"ciao,è stato un vero piacere" rivolto a lei, si gira e risale sul camion.
La donna ormai piena e colante di sperma, sale in auto e si sdraia sul sedile appagata per la monta,lui la tocca tra le cosce fradice prende dei fazzoletti di carta e la pulisce delicatamente dicendole:" Ti ha proprio riempita bene, fortunatamente usi la pillola. Ti ho vista come godevi sotto i suoi colpi; Sei meravigliosa quando sei in amore"
Poi si sono avvicinati e si sono baciati lungamente,con la consapevolezza della loro intesa e complicità. Infondo l'autista è stato solo l'oggetto animato del loro piacere. Il loro Toys,il giocattolo.Niente più.




La Donna Matura



. La Donna Matura
Non domina, tocca
. Essa non provoca, è provocatoria
. Non è intelligente, è saggia
. Non insinua, mostra sottilmente il cammino
. Non ha fretta, attende il momento giusto
. Non fa , fluisce
. Non vola, fluttua
. Non si preoccupa della quantità, preferisce la qualità
. Non vede, osserva
. Non cammina, passeggia
. Non è pretenziosa, semplicemente ama gustare
. Non giudica, analizza
. Non consola, riscalda il cuore
. Non cerca, risveglia i sensi
. Non incatena, libera
. Non ammalia, incanta
. Non è esigente, è selettiva
. Non splende, è illuminata
. Non gli piace essere guardata, preferisce essere ascoltata
. Non indovina, percepisce
. Non parla di sesso, lei è una maestra nell’arte dell’amore
. Non è facile, è flessibile
. Non comanda, gestisce
. Non rinasce, è in fioritura costante
. Ed infine la Donna Matura è un insieme di tutte le bellezze possibili poichè è una Donna.